L’Accoppiamento delle chiocciole

2 01 2019 | Curiosità

Una storia curiosa!

Le nostre chiocciole Helix Eobania/Helix, Aspersa sono ermafrodite insufficienti, possiedono quindi sia gli organi riproduttori maschili che femminili. Eppure non sono in grado di autofecondarsi hanno quindi bisogno di accoppiarsi per potersi riprodurre.

L’accoppiamento delle chiocciole è davvero curioso, ed è stato spesso argomento di studio di vari esperti. Gli adulti che raggiungono la maturità sessuale sono dotati di un dardo calcareo, lungo dai 5 ai 9 mm a forma di cuneo, che viene sfoderato nel momento della penetrazione.

Dopo lunghe ore di corteggiamento ed effusioni per la scelta del partner, la chiocciola trafigge letteralmente il partner scelto, con il dardo fecondando, a viene fecondato a sua volta.
Le chiocciole possono restare unite nella stessa posizione per lunghissime ore, fino ad una notte intera ed oltre senza muoversi affatto nella loro unione d’amore, fino a quando il dardo non cade spontaneamente.

Solo dopo qualche giorno la chiocciola sarà in grado di deporre le uova, in masse gelatinose, per farlo le chiocciole dovranno interrarsi lasciando in superficie solo il guscio per poter proteggere i piccoli.

Una volta deposte le uova bisognerà attendere dai 20 giorni ad un mese prima che i piccoli possano imparare a muoversi ed alimentarsi in autonomia.